TONY ARBOLINO SI RICONFERMA CAMPIONE ITALIANO!!!

TONY ARBOLINO SI RICONFERMA CAMPIONE ITALIANO!!!

Ed è campione italiano Premoto3 per il secondo anno consecutivo il nostro super strepitoso Tony Arbolino!!!
Quando sabato il sole splendeva in alto nel cielo e i pilotini si preparavano a gareggiare, La squadra corse era tutta in fibrillazione perché Tony si giocava il campionato italiano.
Parte in pole, corre una gara bellissima e finisce primo della sua categoria 125 2t. Matematicamente si aggiudica il campionato e nulla può rovinare la giornata di festa del team quest’oggi, una festa meritata, tutta per lui, per la sua grinta e per il suo essere diverso, per avere uno stile di guida preciso, uno stile che è uno step avanti agli altri.
La gara della domenica è quindi una gara senza pressioni, senza punti in classifica a cui pensare senza pensieri ed è epica come del resto la metà delle gare di Arbolino,lui che è un cocktail perfetto, agguerrito al punto giusto, calcolatore e strategico come un killer. Sabatucci va in testa seguito a ruota da Arbolino che dopo mezzo giro lo supera ed insieme distaccano il gruppetto di testa, all’ultimo giro All’ultimo giro Tony cerca di farsi passare da Kevin per poi sfruttare strategicamente la sua scia dopo l’uscita dall’ultima curva, perchè questo serve per vincere su un circuito come il Mugello. Ma Kevin non ci sta e chiude il gas. Gli inseguitori gli arrivano alle spalle, la gara di Kevin finisce con un 3° posto mentre Tony vince in volata di pochi centimetri. Emozionante il giro d’onore di Tony con la bandiera del Sic, sotto gli occhi velati di lacrime di Paolo e i meccanici.
Marco non si racconta, si sente, a distanza di anni provo e riprovo a trovare le parole adatte per descriverlo ma sarete d’accordo con me che una leggenda come lui si racconta da sola…
e Tony quando comprò la bandiera allo shop a Coriano promise a suo padre:” ci farò il giro d’onore quando rivincerò il campionato”. Grazie Tony per aver mantenuto la promessa.

E dopo aver speso il giusto tempo per rendere giustizia alle imprese di Tony passiamo ai capricci, alle imperfezioni e alle fatiche che in generale sto week end ha portato alla squadra.
Perché se è stato tanto gioioso per Tony non lo è stato allo stesso modo per Mattia che probabilmente stanco dai giorni di test , anche per gli altri è stato in salita, partendo dal venerdì. Kevin e Mattia erano appena tornati dalle selezioni per la rookies Cup, in cui Mattia è stato preso come ufficiale e Kevin come pilota di riserva.
Venerdì le condizioni della pista erano critiche e sicuramente Kevin e Mattia sottoposti a pressione psicologica da lunedì non erano nella loro forma migliore, tanto è che appena salito in sella alla sua Honda 4tempi, Mattia cade alla 2° curva. Tra libere e ufficiali oggi finirà in terra ben tre volte. Per solidarietà Kevin e Tony finiranno le prove nello stesso modo.
Nella gara di sabato a matturro si spegne la moto sulla linea di partenza è così costretto a partire dalla pit leane, e con una discreta gara finirà 17°.
Casadei invece girando in 2’06 riuscirà comunque a cadere distruggendo la moto. Per paura che si faccia male, in accordo con il pilota, Paolo Simoncelli decide di non farlo correre l’indomani. “Probabilmente per la pressione da lunedì a giovedì, per il viaggio durante la notte l’arrivo al Mugello il venerdì mattina e per il calo dell’adrenalina, non è mentalmente a posto. Non si gioca niente quest’anno,quindi penso di aver fatto la scelta che lo tuteli al meglio”
Matturro domenica compie una rimonta degna di nota. Conduce una gara top e finisce 12° dopo essere partito dalla 24° posizione. “E’ stato grintoso , oggi mi è proprio piaciuto avrebbe dovuto mostrarsi sin dalle prime gare ma non è per questo motivo che l’anno prossimo non correrà più con noi e passerà alle 600. Questa scelta è stata fatta anche perché vivendo a Cosenza non aveva modo di girare in moto, invece ci sono piste per le 600 e nell’anno nuovo potrà andare a provare più spesso. Oggi è stata la nostra ultima gara insieme e ci siamo lasciati tra la commozione generale, perché nonostante tutto siamo stati bene e penso e spero di poter parlare anche per lui. “

Il prossimo appuntamento è invece il 16 novembre a Valencia, andremo con Arbolino e un altro pilota in corso di definizione per vedere se siamo pronti a concorrere con gli spagnoli o dove abbiamo bisogno di migliorare.
Noi della sic58squadra corse guardiamo al futuro e ci prepariamo per il prossimo anno, abbiamo acquistato le KTM di Antonelli e Bastianini e Nel 2015 vorremmo arrivare in Spagna nel CEV , seguire Casadei nella Rookies e continuare nel CIV con 3-4 piloti.
Paolo Ha fatto questa Sic58 squadra corse intitolata a Marco per poter aiutare dei bambini che altrimenti non avrebbero mai potuto correre ma siamo orgogliosi di poterci espandere ogni anno di più e di portare avanti il team sperando di rendergli onore, quell’onore che Marco si è guadagnato in pista.
Se ti arriva questa email significa che hai condiviso qualcosa con noi quest’anno, per questo vogliamo ringraziarti del supporto e della collaborazione. E Se comunque, al di la che tu sia sponsor, meccanico, genitore di un pilota, giornalista, o amico… fai parte del nostro mondo, è perché anche tu, come noi, che cada qualche goccia di pioggia, un fiocco di neve, una foglia o che un raggio di sole ti sfiori il viso… guardi in alto alla ricerca di un 58.
“Grazie di cuore, vi mando un affettuoso saluto.”
Paolo Sic58

– Kate Fretti –