Vittoria in grande stile di Casadei in gara2

Vittoria in grande stile di Casadei in gara2

Moto3; Vittoria in grande stile di Casadei in gara2, per la gioia dei suoi genitori, di Paolo e del Team, perché ha sofferto, insieme abbiamo sofferto nei momenti difficili e ieri ce la siamo meritata tutta questa vittoria.

Il tempo è stato un calvario per tutto l’week end. Durante il primo turno di prove ufficiali Mattia si è classificato 3° a pochi decimi dalla pole, si pensava di migliorare nel pomeriggio, prima di vedere il diluvio universale abbattersi su Vallelunga. Più in difficoltà Simone che parte invece 16° ” Guida ancora come guidasse una 125 quando questa moto non lo è. E’ una categoria difficile, oltre a cambiare stile di guida dovrebbe allenarsi di più.” commenta Simoncelli “Era abituato a vincere, i cambiamenti destabilizzano, lo capisco. Simone ha un carattere impegnativo e per noi che siamo eterni agonisti, questo renderà la sfida di far bene con lui ancor più motivante. Siamo qui anche per questo. La Ktm gli permetterà di mettere in mostra le sue doti solo se ascolterà i nostri consigli. ” Si deve fare un lavoro di squadra, la storia insegna che nessuna guerra è stata vinta da uno solo.  Gara1, diluvia, Mattia dopo poche curve recupera la 3°posizione, guida con prudenza, accontentandosi fino a che, Nepa a due giri dalla fine lo sorpassa preso dalla foga e cadendo lo travolge, seguito dalle imprecazioni del box. Mattia riparte, ma nel tentativo di riprendere il 3° cade finendo la gara al 5° posto. Voto 9, la testardaggine e la competizione lo portano a finire la gara. Non si molla mai. Simone finisce 9°. “E’ stato bravo, era una gara a chi rimaneva in sella.”

Gara2; alle ore 14 i deboli raggi di sole e la coltre di nubi lasciano di nuovo spazio all’instancabile pioggia, la partenza viene posticipata e alle moto viene cambiato l’assetto. Mattia parte bene e distacca gli altri di 2 secondi sfruttando un cordolo, quando di solito sul bagnato i cordoli sono da evitare. Finisce in volata con Ieraci uscendone vittorioso. Simone finisce invece 13°. Questo primo sudato posto non è stato una vittoria a caso, ma il frutto di un progetto che stiamo realizzando, Mattia è stato il nostro primo pilota e oggi ha regalato emozioni all’intero team.

Premoto3 ; Sia per Diego che per Devis il primo vero debutto. “Eravamo preoccupatissimi” confessa Simoncelli, “Raccogliamo tanti cocci sto giro, pensavamo… e invece sono stati una piacevole sorpresa.” Due gare sull’acqua, ma in condizioni estreme hanno portato a casa onesti piazzamenti; in gara2 6°Devis e 10° Diego. “Siamo molto soddisfatti”.

Ho constatato che tutti dopo qualche giro sono stanchi, bisogna lavorare di più sulla preparazione atletica a casa. Il fisico deve essere reattivo, la mente pensa e il fisico agisce, ma senza il fisico la mente da sola fa poco. I ragazzini di oggi, arrivano qui con la pretesa di essere forti come in una categoria minore, ma non va così il mondo, Mattia è la dimostrazione di quanto impervia sia la strada non verso il successo, assolutamente non siamo arrivati da nessuna parte, ma quanto sia difficile anche solo ottenere il primo piccolo successo. L’impegno suo in primis e poi della squadra … deve essere un esempio per gli altri.” Riassume Paolo.

 

Volare basso per vedere oltre” era una frase che diceva spesso Matteoni, ex capotecnico di Marco. Quando si vuole e quindi si rischia di diventare qualcuno la strada è lunga e il discorso sicuramente troppo articolato, si può vincere e perdere, ma certo è che in questo sport umiltà, talento e ambizione ti porteranno a scrivere la storia.