ARAGON CEV 29/7/18

ARAGON CEV 29/7/18

Aragon. Anche quest’ anno ha mantenuto fede alla promessa di essere la cattedrale nel deserto che tutti ricordano, con i suoi 40 gradi e 56° di asfalto. Una delle poche volte in cui non invidio un pilota prima di salire in moto, le gocce di sudore, la sella che scotta e quel 60% di umidità che gli cuce la tuta addosso.
Il week end è stato positivo ma avremmo potuto fare di più. ormai è una frase ricorrente che perseguita i nostri comunicati.
Oggi partiamo dall’ ETC. La bandiera rossa sventolata all’ ultimo giro della seconda manche non ha dato a Matteo Bertelle la possibilità di salire sul podio, ma ha finito 4° in volata. E’ cresciuto tanto, ha fatto uno step, ascolta i nostri consigli e i risultati si vedono. La cosa che più mi fa più credere in lui è la tigna che ha (che non è un’affezione contagiosa bensì la voglia di dare sempre il massimo, la cattiveria di non mollare mai) quello sguardo da mascalzone, da furbetto quel taglio di occhi da tigre. E’ un duro. Anche Falzone però sta mostrando le sue doti, ricordiamo che è il suo primo anno di ruote alte, continua la sua crescita tra un crash test e l’altro, non per colpa sua, nell’ ultimo ha fatto un sacco di danni alla moto. Al mio sguardo dolorante (per i danni) qualcuno mi ha incoraggiato: “che ci vuoi fare sono le corse.. ” e poi citando Greggio a “Striscia la notizia” ha aggiunto “só ragazzi…!” ho quasi accennato a un sorriso. Patacca si divide tra casa e palestra tra riabilitazione e fisioterapia e nonostante i due zero per le ultime due gare non disputate è ancora in testa alla classifica.
Moto3: Sono felice per il ritorno in pista e alla libertà di Manuela la manager di Ieraci, scagionata appieno pochi giorni fa, purtroppo la giustizia ha i suoi tempi e ci sono voluti sei mesi per riuscire a dimostrare la sua innocenza. Esperienze del genere probabilmente ti cambiano ed è un discorso troppo ampio da affrontare qui ma se vogliamo sdrammatizzare, di buono c’é che ha perso 30kg. Ieraci ha giovato del suo ritorno ha ritrovato il sorriso e la voglia di correre, si era qualificato con l’8° tempo ma per un problema che ancora stiamo cercando di capire, la moto non si è avviata al semaforo verde. Partito ultimo è riuscito a chiudere 12° una gara super aggressiva. Un buonissimo posto anche per Montella che chiude poco prima di Bruno in 10° posizione e attenzione attenzione la super notizia è che farà la wild card al Gran premio di Misano. Debuttare nel GP di casa sarà da brividi.
E per concludere in bellezza ci ha pensato il nostro mitico Mattia Casadei, che nel CIV 600 SUPERSPORT ci ha regalato un fantastico podio. Prima un 4° e poi a seguire un 3° posto a conferma della mia buona scelta di mandarlo li (nonostante le pressioni esterne). Sono felicissimo per lui e anche per me.. questo podio è una pacca sulla spalla alla mia autostima, ho rivisto in Mattia un sorriso sereno e sincero che aveva perso. Bravo Mattia!
E poi… no niente, Il resto non ve lo voglio raccontare oggi… un pizzico di curiosità ravviva i rapporti! Stay tuned!

-PaoloSic58-