ARAGON CEV 14/7/19

ARAGON CEV 14/7/19

5° gara del CEV disputato sull’ afoso ring di Aragon.
Gara abbastanza sofferta, temperature alte 41° circa e cinque piloti tutti debuttanti ognuno nelle rispettive classi.

Patacca, Bertelle e Hikaru sono arrivati rispettivamente 17°, 18 e 19° e descritta così può sembrare una brutta domenica invece ci stiamo rendendo conto delle nostre potenzialità, acquisiamo nozioni, stiamo crescendo. Hikaru dopo ottime qualifiche ha dimostrato di essere in costante crescita, ha solo sofferto la pressione dei suoi sponsor giapponesi. Ha avuto difficoltà domenica perché non ha ancora un buon passo gara come gli altri, ricordiamoci che fino a tre gare fa non sapeva partire dalla griglia, ha bisogno di un po di tempo, concediamoglielo.
Bertelle ha avuto un momento difficile, dopo due cadute al Mugello e ad Assen ha perso un kilo e mezzo. Ma lui non mi preoccupa io so che una volta sistemato fisicamente e moralmente tornerà ad essere prestante e motivato come prima. Infine anche il nostro Patacca dopo qualche deludente prestazione è di gran lunga migliorato, molto più sicuro di se grazie a un lavoro che abbiamo fatto insieme, ma non mi sto a dilungare troppo.
Parliamo di ETC, voglio fare i miei complimenti all’ agguerritissimo dodicenne Volpi che ci ha messo un po’ a capire che buttare la moto in terra ad ogni turno non era così proficuo, ma oggi ha finito 10° su una pista mezza umida, ha fatto una bella gara, è stato grintoso e bravo.
Falzone invece è la mia spina nel fianco, in senso buono, perché sta in moto da Dio, guida bene e non riesce ad uscire dalla posizione di comprimario in cui si è infilato, non arriva meglio di 15° anche se potrebbe. Eccome se potrebbe! Deve migliorare la tecnica della frenata, inconsciamente può avere un blocco, un trauma post incidente che ebbe qualche anno fa quando non gli funzionarono i freni e finì contro un cancello. Se sistemasse quello sarebbe un pro.

Sono felicissimo della squadra vedo che c’è impegno e voglia di fare, a parte un principio di infarto e una caduta dalle scale di Malabrocca direi tutto bene quel che finisce bene….
Ora voglio passare qualche giorno di ferie con mia moglie prima di andare a vincere a Brnò…. Tranquilli, togliete le mani!!

-PaoloSic58-