ARAGON CEV 04/10/2020

ARAGON CEV 04/10/2020

Sei gare in due giorni sono veramente tante anche per un aitante giovanotto come me. Nonostante la stanchezza, la fatica, aerei, km, gli alti e bassi di adrenalina, é stato un week end più che positivo, é stato un week end come piace a noi: intenso. E i nostri ragazzi con due podi in Moto3 è uno nell’ ETC hanno fatto brillare la Sic58 Squadra Corse.

Garcia è stato molto bravo, l’ apparizione nel mondiale gli ha fatto bene, gareggiare con i più forti del mondo ti porta a crescere, anche se la gara é poi finita male. É stato un gran allenamento, l’ha reso più sicuro di se e padrone della pista.
Ha fatto tre gare tutte combattutissime, come l’ ultima di domenica, in cui si meritava la vittoria ma a metà dell’ ultimo giro commette un’ errore e in seguito a una penalità finisce 5º. In compenso le altre due gare le ha chiuse entrambe a podio.
Anche Senna sabato ha fatto una gara degna di nota, ha finito 13º ma ha lottato sempre girando in tempi ottimi. Domenica purtroppo è caduto entrando a contatto con un avversario.
Dispiace, perché è dell’ ultima prestazione purtroppo che la mente ha più memoria. Succede sempre così, in tutti gli sport, per esempio, per noi grandi è impossibile dimenticare cosa sbaglió Roberto Baggio in finale contro il Brasile nel ‘94. Eppure fu lo stesso Baggio che giocó un mondiale da paura tanto da portarci in finale… Senna deve essere bravo a non focalizzarsi sull’ ultimo errore di domenica ma su tutte le altre gare in cui era lì e non ha mollato. Lo trovo leggermente cambiato, in positivo, ha capito che nelle corse si cresce un passo alla volta, bisogna sistemare una cosa per volta, non puoi fare un salto da zero a dieci in un colpo solo.

ETC: siamo stati protagonisti anche qui con un Voight che non smette di stupirmi, ha la giusta impostazione sulla moto e una buona visione della gara. Dopo questo 3º, 6º e 7º posto dove ha sempre avuto il podio a portata di mano, ora è conscio che smettere di mangiare patatine fritte ha il suo sano perché. Deve essere stata una bella rinuncia per lui.
Volpi… Volpi sta attraversando un momento di difficoltà, secondo me per questa categoria è diventato molto grande, cresciuto in fretta da un anno all’ altro, ora paga questa sua invidiabile bellezza, distribuita tra 12 kg di troppo (rispetto al peso minimo previsto dal regolamento) e 180cm, che lo penalizza un po’ rispetto agli altri. Ma questa non deve essere la scusa per non vincere, non deve difendersi dietro tali giustificazioni. L’ ETC é una categoria monomarca con obblighi tecnici, l’ anno scorso girava in 2’04 mentre oggi in 2’08. Lui è più grande degli altri piloti e noi non possiamo fare molto per ovviare questo problema, però sono sicuro che lui ha tutta la forza e le capacità per fare comunque la differenza, in attesa di cambiare categoria.

Una lavatrice al volo e via, rifacciamo le valige Signori, si vola a Le Mans dove Tatsuki proverá a girare nelle libere del venerdì. Se avrà dolore o dovessimo decidere di non rischiare, terremo Garcia caldo in panchina pronto per sostituirlo.

-PaoloSic58-