VALENCIA GP 18/11/2018

VALENCIA GP 18/11/2018

La prestazione lodevole di Antonelli è l’unica cosa che distingue davvero questo comunicato dagli altri. Chiude in 7° posizione una gara dove non si è risparmiato. Ha saputo sfruttare al meglio la situazione, si può pensare che poi non abbia avuto l’affondo per stare con i protagonisti, ma a mio parere sempre per colpa di qualifiche disastrose in cui partiva 28° , l’errore è sempre lo stesso.
Freddo e maltempo sono di solito le condizioni climatiche ideali per Tatsuki che va forte sul bagnato tanto è che durante le libere ha sempre chiuso secondo o terzo. Poi l’insormontabile disagio delle ufficiali lo trascinano in 20° casella in griglia. Non ho più parole, lo stesso accade per le qualifiche di Antonelli che finiscono anche loro nella ghiaia.
Pessime sono anche le condizioni di domenica che vanno a terribile svantaggio di Tatsuki che inizia la mattinata cadendo nell’ warm up e poi anche in gara al primo giro trascinando con se due piloti sfortunati.
Il primo pensiero è stato invocare qualche santo in modo blasfemo, il secondo che vorrei andare in letargo per l’inverno come fanno i ghiri.
Voglio metterci un punto e andare a capo. Si ricomincerà l’anno prossimo con una grande lettera maiuscola, quella in grassetto larga due o tre colonne in alcuni articoli, quella che attira l’attenzione. Questo è quello che mi riprometto attirare l’attenzione su di noi finalizzando, analizzare gli errori fatti quest’ anno e metterli a frutto per l’ anno venturo è la strategia.

Questo week end ci sarà il rientro di Patacca dopo il pesante infortunio e vedremo Bertelle all’ opera nel CEV sempre nello scenario di Valencia, dove andremo a rinnovare la squadra attuale.
Salutiamo con un po’ di malinconia Ieraci e Montella a cui diamo l’addio per andare a cercare fortuna in altre categorie.
Contemporaneamente a Jerez faranno i test con la motoE dove il nostro pilota di punta per la categoria Mattia Casadei starà a guardare dai box a causa di un’ operazione all’ anca il nostro pilota d’eccezione Luca Vitali.

Questa è la fine del quinto capitolo. Che ci ha regalato momenti di gioia ci ha fatto faticare, arrabbiare e sudare ma nonostante tutto ci ha resi ancora più determinati.

-PaoloSic58-