VALENCIA CEV 28/4/2019

VALENCIA CEV 28/4/2019

Valencia ci ha regalato un week end sotto il sole e dopo le perplessità iniziali post qualifiche i cinque piloti nelle loro cinque gare si sono riscattati, uno alla volta. Devo dire che cinque gare in un giorno sono veramente faticose anche da vedere, non mi era mai capitato, in ciascuna ho visto venire fuori le qualità di ognuno dei miei cinque piloti, hanno fatto il loro dovere e penso di avere un bel vivaio nel nostro team.
Moto3. Matteo Bertelle ha fatto 13º nella 1º e nella 2º gara e per un rookies è un ottimo risultato, lui è rimasto un po’ deluso, pensava di poter arrivare in questa categoria e vincere ma non sempre funziona così. C’è da dire che il ragazzo ha carattere. Patacca è finito un po’ più indietro ma il suo problema in questo momento è che l’incidente dell’ anno scorso ancora aleggia nella sua mente. Nessuno gli chiede di vincere, deve stare tranquillo e fare come domenica, le cose poi verranno da se. Bisogna saper aspettare, del resto non si dice che il tempo sistema ogni cosa?
Hikaru mi sorprende ogni volta, devo ancora capire se in positivo o in negativo. In griglia in gara 1 è riuscito a far spegnere ancora la moto e mi ha fatto capire che del corso propedeutico della volta scorsa non ha capito una mazza ma questo mi ha fatto imbestialire soprattutto con il capotecnico. Che la moto si sia spenta all’Estoril può essere stata mancanza di esperienza, può capitare per un ragazzino alle prime armi ma ripetersi a Valencia è inconcepibile. Era una cosa da provare e riprovare nelle prove fino ad arrivare allo sfinimento. Non avendolo fatto abbiamo dedicato tutta la pausa tra la 1º e la 2 gara a simulare la partenza fuori dal box. È partita gara2 ed è stato bravo, inizialmente si è distaccato dai primi, una volta raggiunto dagli avversari ha lottato con questi due e ha vinto il duello. Ora ha imparato a partire, forse… sicuramente è migliorato nella frenata come abbiamo visto guardando la telemetria.
Passiamo all’ ETC con i Mattia. Qualifiche difficili per Volpi mentre Falzone si qualifica nell’ ETC1; pur partendo indietro ha fatto una gara aggressiva. Penso che dopo il podio di Estoril si sia sbloccato e sta venendo fuori il vero ragazzo talentuoso che è. Sono contentissimo per lui che in gara2 ha fatto ancora meglio ed ho visto un formidabile Falzone.
Volpi non è riuscito a qualificarsi per l’ ETC1 ma ha finito 3º l’ ETC2. Mattia deve imparare a fidarsi più di noi e capire che siamo una squadra che lavora per lui. Come tutte quelli che arrivano pensano di sapere già tutto, peccare di presunzione non è una novità in questo mondo, ne abbiamo parlato è un ragazzo intelligente e mi sembra che alla fine ci siamo capiti.

Sono uscito un po’ provato da queste cinque gare, neanche le avessi corse io, ma non c’è tempo per la stanchezza, oggi siamo già a Jerez per il mondiale e quindi.. altro giro altra corsa.

-PaoloSic58-