MOTEGI GP 20/10/19

MOTEGI GP 20/10/19

La maledizione del podio, riusciamo a vincere ma salire su un altro gradino ci risulta molto difficile.

Nel complesso è stato un week end molto bello, con entrambi i piloti in prima fila domenica mattina il box era in fibrillazione. I giapponesi soffrono molto il GP di Casa ma mentre i suoi connazionali sono stati vittime della pressione Tatsuki è stato molto bravo a farsela amica. Il Giapporiccionese ci ha fatto sognare a occhi aperti, almeno fino a due curve dalla fine quando poi si è lasciato sorprendere dagli avversari. Ha chiuso al 4° posto una gara bellissima e gli ha roso un sacco, così tanto che sono sicuro che abbia imparato molto. Perché ogni gara ti insegna qualcosa ma più la sconfitta fa male, più lascia il segno, più impari. Questo spiega che si, siamo forti ma ci manca quel qualcosa, quel guizzo per essere vincenti.
Niccolò dopo l’ operazione al polso e due gare saltate è tornato schiaffandoci una bella pole, una grande dimostrazione di forza. In gara però come era prevedibile, il dolore l ‘ha un po’ ostacolato ed ha finito la gara in difesa, venti giri non sono come farne uno al massimo e ha chiuso con un dignitoso 12° posto.

L’Australia è un posto d’altri tempi, un posto da favola. Ora che abbiamo raggiunto l’obiettivo di essere protagonisti, abbiamo bisogno di essere gli eroi di questa storia cercando di diventarlo partendo proprio da qui, da Philip Island. E’ strano con che rapidità cambino le cose, fino a poco tempo fa un 4° posto ci rendeva fieri e super contenti, ora il 4° posto rimane sempre un ottimo piazzamento certo, però il finale della gara ci ha lasciati un po’ così, con l’amaro in bocca. Significa che siamo sulla buona strada, il mood è quello giusto, le aspettative sono quelle giuste. Siamo secondi come team nella classifica generale e i nostri due piloti sono nei primi dieci. Siamo una squadra forte, talentuosa, che ci mette passione, tutto quello che è successo è servito per farci diventare quello che siamo oggi e sono sicuro che tutto sia stato un lungo corso propedeutico per prepararci alla stagione 2020. Si dice che il destino sia tutto già scritto ma siamo noi a deciderne la chiave di lettura.

-Sic58-